Hillmann e il ruolo della madre e del padre, i figli non diano colpe e i padri vivano fuori casa!

Mi piacciono i ragionamenti di James Hillmann nel libro Il codice dell’anima.

Dice che non si possono dare colpe ai genitori per quello che faranno i figli guidati fin da prima del  concepimento dal proprio daimon personale.

Lo stesso il padre è imprigionato nel ruolo di consumatore e allevatore di figli, costretto a indirizzare anche i figli ad essere perfetti consumatori di oggetti che non daranno a nessuno la felicità, possibile solo con l’appagamento del proprio daimon che mira alla grandezza degli ideali e non al possesso di svilenti oggetti senz’anima.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: