Migliaia di pesci uccisi: dai vegetariani

Leggo che associazioni animaliste tentano di interrompere una gara di pesca in un torrente.
Chi è senza peccato scagli la prima pietra, recente notizia dice che migliaia di trote sono morte in un allevamento dell’ente tutela pesca avvelenate da antiparassitari scaricati da qualche contadino canaglia. Non merita il nome di contadino perché non ha rispetto della terra e dell’acqua che lo nutrono.
I fiumi stanno morendo per colpa di chi non appare mai, i fiumi vengono scavati, privati degli alberi da cui cadrebbero insetti per nutrire i pesci, perché tutti hanno costruito ke case vicino ai fiumi oppure perché scaricano nei fiumi, i privati non solo le industrie, batterie velenosissime, motorini, automobili, bombole del gas, arredamenti casalinghi e reflui organici dei bagni di casa non trattati. Quando si usa un qualsiasi prodotto industriale bisogna sapere che si sta assassinando altri esseri viventi per vivere noi uomini più comodi e più sani. È facile prendersela con i pescatori delle gare, ma sapete quanto stanno svuotando il mare i pescherecci ed anzi svuotando ancge i mari e i laghi e fiumivdei paesi poveri la pesca industriale toglie cibo ai poveri pescatori con le loro barchette.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: