Morire in clinica o a casa propria?

Premesso che non voglio dar colpe a nessuno, perché tutti noi si fa quel che si riesce, se un anziano volesse morire a casa sarebbe auspicabile lasciarlo fare.
Mi ricordo mia madre che morì a 50 anni di metastasi in ospedale , pensammo di riportarla a casa ma non lo facemmo, perché eravamo convinti che magari in ospedale l’avrebbero tenuta in vita più a lungo e con meno sofferenza.
Ci chiese anche di portare almeno la gatta in ospedale nascosta in una borsa per vederla ma non fu possibile, morì dopo una settimana di ricovero, alla luce di ciò fu un errore non riportarla a casa? Non lo so, forse non sarebbe stata possibile la terapia contro il dolore, però dopo 19 anni ancora ci penso a volte.

2 Risposte to “Morire in clinica o a casa propria?”

  1. Yoou have made some goid poіnts there. I looked օn the ԝeb for mor info about the іssue and found mоst indivoduals will go along with yopur vіews on thiss
    web site.

  2. Mia mamma l’abbiamo riportata a casa ma mia cognata era medico anestesista e dunque ha avuto tutte le cure e l’amore anche del suo gatto..
    Non si può recriminare importante è avere fatto il meglio in buona fede.
    sh.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: