Questa faccenda di Grillo non s’è capita, s’è capito che la spending review la pagavano sempre gli stessi lavoratori dipendenti

Si parla tanto della vittoria del movimento 5 stelle che da lungo avevo previsto.

A mio avviso il fondamentale di questo voto di protesta è quello che a pagare per lo spreco di risorse pubbliche sono sempre i lavoratori dipendenti. La spesa pubblica invece aumenta.

Vi faccio un esempio, in Friuli c’è chi dice che con la spending review si rischia di non riuscire a pagare gli stipendi dei dipendenti pubblici, però ben si riesce a dare contributi a fondo perso per investimenti in campi di calcio, chiese, oratori, ricreatori “di sinistra” e di destra, immobili delle associazioni, immobili delle università, immobili “riscattati” da regioni, comuni e provincie, perché non li si vuole dare ai privati o si fa finta di darli ai privati (quanto questi ultimi sono di fatto esentati da eventuali perdite dell’attività imprenditoriale fatta assieme allo “stato”).

E poi c’è una categoria economica a cui si continuano a dare parecchi fondi a tasso zero…

Tutto ciò, a leggere i giornali (notizie delle realizzazioni di queste spese, non i proclami dei politici tradizionali) continua ad essere realizzato alla grande.

Le soluzioni proposte? libero licenziamento dei lavoratori dipendenti, in primis privati, libero licenziamento degli statali, aumento dell’iva, imu sulla prima casa, ticket per gli esami sanitari, spending review con il solo effetto di generare nella classe politica locale la ovvia intenzione di farvi fronte non pagando gli stipendi ai dipendenti locali e tagliando i servizi alle famiglie!  OLE! Però il comune da 2000 abitanti non rinuncerà a rinnovo chiesa, parco verde lungo la statale da 1.000.000,00 euro, immobile per centro anziani da 1.000.000,00 euro, immobile ad uso oratorio da 800.000,00 euro, nuova zona industriale dove dopo un anno dalla realizzazione non si è ancora insediata alcuna impresa, non so quanto si è speso, ma penso che ci sia un altro mezzo milione di euro in questo investimento, salvo poi il fatto che la strada provinciale dove dovrebbero passare i camion delle eventuali industrie che lì si dovrebbero insediare è inadeguata, stretta e spesso i camion stessi finiscono nel fosso con grande danno al mezzo e alla strada stessa, nonché prima o poi ci scapperà il morto. Così vanno le cose. Tutti si renderanno conto della sproporzione di queste spese effettuate orientativamente negli ultimi 15 anni ed il ridotto numero di abitanti, solo 2000 e lo stesso accade anche nei comuni più grandi.

Il costo dell’energia di cui già dicevo, è stato fatto un’ulteriore conto energia a costo zero per lo stato, il costo verrà ripartito sulle bollette di tutti.

La privatizzazione dell’acqua, genererà bollette crescenti.

Per senso di giustizia bisogna dire che lo stato per risparmiare non paga o paga nel medio lungo termine i corrispettivi degli appalti in particolare alle piccole e medie imprese (quest’ultima è una mia illazione non ho le prove).

Era ovvio che movimenti di protesta con leader carismatico avrebbero attratto il voto di chi non aveva rappresentanza politica, quello che ha la diligenza del buon padre di famiglia e la vorrebbe in chi lo rappresenta, poi anche io non so esattamente cosa faranno questi sconosciuti esponenti del movimento 5 stelle, vedremo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: