L’immagine della donna – D di Repubblica – due ovuli donati, due uteri in affitto e il marito semina!

Le donne nelle pubblicità che invadono gran parte dell’inserto allegato il sabato a Repubblica sono tutte magrissime ed emaciate, se si escludono quelle di una nota marca di intimo femminile.

Notavo ciò sul numero di ieri.

Probabilmente perchè senza tutte quelle pubblicità il settimanale verrebbe venduto in perdita, d’altronde costa solo 50 centesimi, però un numero così quando sul quotidiano si parla delle donne in piazza per non essere considerate tutte delle Ruby, lo trovo un po’  dissonante. Ma così è il mondo d’oggi.

Che mi abbia colpito c’è  l’articolo su quella donna che ha preso due uteri in affitto, ovuli da donatrice inseminati dal seme del marito, e poi ha voluto incontrare tutti gli operai di quella fabbrica che ha costruito le sue due bambine, cercando forse di creare una strana famiglia allargata o apparenza di famiglia allargata, assolutamente delirante. Ma quanto era vuoto prima il mondo di quella donna che è andata in cerca di tutte queste “complicazioni”?

Mi sembra anche peggiorata la qualità delle fotografie di moda, guardate ad esempio l’articolo “Riflessioni”, contiene fotografie scontate, già viste e riviste, quante fotografie di riflessi troviamo su flickr e sui forum di fotografia?

E spero che nessuna ragazza si vestirà mai così, che è proprio l’immagine della tipica “babbiona” di sinistra, magrissima anche questa ovviamente:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: