Il giorno della memoria, Olocausto, stragi, a questo porta la teoria dell’uomo forte (“lui”)

Oggi è il giorno della memoria dell’Olocausto. Cercerò di trarre un ragionamento sulla democrazia come cura  preventiva dei danni derivanti delle follie dei singoli leader.

Per chi non lo sapesse oggi si ricordano gli Ebrei e le altre cosiddette (dai soliti imbecilli)  “razze inferiori”:  essi furono ingiustamente e follemente  massacrati dai Tedeschi, e con la complicità dei loro alleati.

Crudeltà irripetibili su persone innocenti, su persone in generale, persone come noi.

A questo porta affidarsi ai “cosiddetti uomini forti”, quei leader che dovrebbero provvedere a noi come fossimo dei bambini, ad esempio Hitler.

Pensateci bene quando direte “ci vorrebbe Lui” o sentirete qualcuno dirlo (a me è capitato spesso e mi sono fortemente dissociato da queste persone),  forse è meglio crescere ed essere artefici del destino della nostra società in una adulta DEMOCRAZIA invece che come bambini in mano all’uomo forte, al dittatore, al cane da guardia che esercita la violenza al posto di sostenitori vigliacchi.

Se anche il leader fosse una persona intelligente… prima o tutti invecchiano, e se venisse colpito da malattie di degenerazione senile? e se fosse ancora al potere potrebbe fare enormi danni ai suoi poveri sottoposti, la storia è ricca di avvenimenti del genere.

La democrazia invece nel potere di tanti limita i poteri personali e ci protegge tutti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: