Il liberale: aboliamo gli incentivi ai produttori di latte, così…

Secondo il liberale invitato ad un talk show abolendo gli incentivi agli allevatori (ma tutti quelli che seguono nella filiera? che più che decuplicano in prezzo del latte?), come dice essere accaduto in Nuova Zelanda, in base ad un libercolo brandito quale spada, si otterrebbe l’effetto di favorire una maggiore efficienza dell’allevamento di mucche per produrre il latte.
A mio avviso tutta questa ventata di liberisti piace molto ai politici, perchè così si può creare uno stato che incassa le tasse e che non gira niente di tali entrate alle categorie economiche.
Quindi tasse uguali e minori uscite per lo stato, per forza che, nei fatti, tutti i politici dei vari schieramenti che vanno per la maggiore si definiscono liberali o vorrebbero operare da liberali (anche il PD), a tutti piace pagare di meno…
Tornando al talk show, un agricoltore ha fatto notare al liberista che le condizioni strutturali della Nuova Zelanda sono diverse dalle nostre, da noi c’è infatti una notevole densità di popolazione sul territorio, e non si sa dove si potrebbe far pascolare le mucche, forse dentro Milano? ci sono ancora prati nell’industrializzato Veneto?
Questi due discorsi per gli agricoltori erano collegati, bestiame allo stato libero e migliore qualità della produzione.
M’è piaciuto Vissani che ha espresso perfettamente dei pensieri che condivido.
Il formaggio industrializzato, non dagli agricoltori, ma da chi segue nelle filiera, non ha nessuna caratteristica di un buon formaggio, innanzitutto non è giallo, ciò vuol dire che nel processo produttivo si sono perse (o tolte) tantissime sostanze al latte.
Personalmente mi nutro pochissimo di formaggio, qui in Friuli non trovo più il formaggio giallo se non nella latteria di Ugovizza oppure nelle poche malghe in montagna durante i mesi di luglio ed agosto, zone che stanno proprio dall’altra parte della Regione.
Ed allora prendo formaggio solo se passo di là…
Però anche gli allevatori non sono immuni da colpe, potrebbero portare le mucche in alpeggio, quasi tutte le nostre zone collinari e montane sono state abbandonate ed i prati stabili abbandonati sono diventati boschi.
A parte il formaggio, quel programma televisivo, da quello che ho visto accadere nelle stalle, mi fa pensare che sarebbe meglio diventare vegetariani.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: