L’intervista a Cassano di ieri, ma non è anche colpa della scuola se uno ripete 7 classi?

Ieri c’era un’intervista al calciatore Cassano.

Raccontava di essere stato bocciato 7 volte nella scuola dell’obbligo.

Dai discorsi che faceva non sembrava per niente uno stupido come qualcuno vorrebbe descrivere i calciatori; mi è sembrata una persona razionale ed anche una persona di sentimento, a parte certe spacconate.

Ritengo che la scuola, gli insegnanti, il preside, non possano dire di aver lavorato bene quando un ragazzino deve ripetere tutti quegli anni di scuola; se fosse stato un minimo seguito anche lui penso che qualcosa di buono si potesse ottenere.

Purtroppo a volte a scuola è così: se non ci sono dietro dei genitori che abbiano le possibilità di seguire il figlio con un certo standard, finisce che chi zoppica rimane indietro.

Ciò non toglie che anche chi non ha dei genitori alle spalle possa, con il sudore della fronte, ottenere risultati, ma deve fare tutto da solo, tirare fuori gli attributi, insomma.

Lottare, lottare, lottare e tutti possiamo arrivare a migliorare per avere una vita migliore.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: