E Colombina dice: mi sposi?

Notavo che in quella filastrocca sul carnevale che cantano i bambini in questi giorni l’immagine della donna è sempre quella classica, con un uomo che la chiede in sposa. La donna, così le alleviamo fin dalla tenera età, non agisce, acconsente.

Matrimonio, e ciò dovrebbe essere valido sia per l’uomo che per la donna, forse sarebbe necessario porre maggiore attenzione, più che al matrimonio sulla persona con cui contrarre tale contratto ( per lo stato), sacramento (per la chiesa). Insomma, essere sicuri che l’altro ti ami, perchè altrimenti poi nessuna toppa tiene abbastanza se ti sposi con la maschera.

Chi si sposa per non essere soggetto a dileggio sociale non penso faccia un bell’affare. Tanto la gente ha sempre qualcosa da parte per ferire gli altri e non riuscirai mai a chiudere tutte le falle, l’acqua entra ovunque, per tutti.

Carnevale in filastrocca,
con la maschera sulla bocca,
con la maschera sugli occhi,
con le toppe sui ginocchi:
sono le toppe d’Arlecchino,
vestito di carta, poverino.
Pulcinella è grosso e bianco,
e Pierrot fa il saltimbanco.
Pantalon dei Bisognosi-
Colombina, – dice, – mi sposi?
Gianduia lecca un cioccolatino
e non ne da niente a Meneghino,
mentre Gioppino col suo randello
mena botte a Stenterello.
Per fortuna il dottor Balanzone
gli fa una bella medicazione,
poi lo consola: – E’carnevale,
e ogni scherzo per oggi vale.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: