Brava alla Licia Colò, siamo contro il turismo sessuale

Approvo appieno la Licia Colò che oggi, nel suo peraltro bellissimo programma di viaggi, ha intervistato una ragazza brasiliana abusata da nostri italiani in viaggio turistico (e spagnoli, portoghesi…) e che probabilmente rimarrà per sempre incapace di provare amore per un uomo, visti quelli che ha incontrato da bambina.

Spesso sento dire da giovani uomini italiani che “le brasiliane sono molto amichevoli, ti portano a casa loro, non paghi, lo fanno perché sono abitudini del Brasile”.

Invece non è vero, lo fanno perché sono povere, lo fanno gratis perché sperano che quella sia una soluzione alla povertà, ed usufruire di loro è pur sempre una forma di sfruttamento.

Probabilmente portano gli uomini a casa per far vedere che si danno da fare ai loro indegni parenti, e se i parenti sono persone normalmente affettuose sarà solo una tortura per padre e madre sapere cosa fa loro figlia per togliersi dalla povertà.

Uno strazio.

Per non parlare di chi va alla ricerca di bambini, che farebbe del bene a curarsi, perché è una malattia.

Una Risposta to “Brava alla Licia Colò, siamo contro il turismo sessuale”

  1. Lo stesso accade in thailandia…i racconti fanno rabbrividire….
    darei inizio ad una campagna politica contro questo tipo di turismo…e abolirei i visti di quei turisti che frequentano abitudinariamente le località interessate da questo scandaloso fenomeno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: