Parità uomo e donna al lavoro

A mio avviso la parità è ancora lontana.

Al lavoro vige  ancora un sistema che considera poco la donna, un sistema maschilista a cui le donne poco altro possono fare che adeguarsi, vista la capillarità (ma questi uomini-capi sono stati educati da delle donne, ricordate e pensate se è il caso di educare in modo diverso i vostri figli maschi).

Di solito riesce ad avere possibilità di sviluppo di carriera solo la donna che sia disponibile a compromessi, o almeno, questi vengono richiesti.

Ed in ogni caso la carriera non sembra essere conciliabile con la maternità

( a meno che la donna non rinunci alla maternità, e stia al lavoro fino al giorno prima e torni al lavoro dopo 15 giorni dal parto).

Qualcuna spinta dal bisogno o dall’ambizione cede alle scorciatoie del sedurre i capi (a vari livelli, la seduzione, non i capi :-D), danneggiando nel contempo tutta la categoria, sempre che esista una categoria lavorativa “donna” (a mio avviso non esiste più nessuna categoria, tutti corrono solo per sé stessi).

Forse il mondo del lavoro sta diventando un pianeta dove sempre meno si tollera che l’uomo e la donna possano avere anche una vita extra-lavorativa, con famiglia etc… ma spero di sbagliare.

Qualche donna fa anche carriera senza compromessi, ma da quelle che ho visto ho l’idea che debbano lavorare il doppio dei loro colleghi maschi e rinunciare alla loro piena femminilità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: